641. Gli haiku Senza Ricetta a Sarmede

Lab. di Silvia Geroldi

Sono reduce dalla bellissima esperienza dei due laboratori condotti all’interno della 33ma Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia.
Due incontri particolari perché ispirati al libro di prossima uscita Senza ricetta, nella cucina di Marta, ed. Bohem Press Italia, realizzato in collaborazione con la Fondazione Štěpán Zavřel da un progetto di Monica Monachesi e Pino Pace. Testi di Silvia Geroldi, illustrazioni di Giuseppe Braghiroli.

Molti bimbi, alcuni autonomi e altri più piccini, molti genitori coinvolti nel gioco, il tema – cibo, nutrimento – suggerito dalla mostra stessa e dal volume presentato.

Non sono riuscita a documentare tutti i componimenti, questa è una piccola parte: senza filtro, senza ricetta, talvolta senza un verso ma di certo le dita per sillabare sono state molto usate. Anche dai più piccini e con una naturalezza che ha stupito tutti.

Sul mio blog personale ho scritto una piccola riflessione sull’approccio ad un laboratorio isolato. Aggiungo qui il link precisando che lo strumento dell’haiku è davvero duttile e si presta per essere integrato in tanti percorsi didattici, anche articolati.

12342362_1012734885445605_355048622803925518_n

11219666_1012733822112378_2504149079106240954_n
12072719_1012734718778955_8271988299647176671_n

12108021_1012734622112298_3987046901501903675_n
12308409_1012733892112371_1430788361596899847_n12308558_1012733575445736_6971532589861182482_n

12311229_1012733698779057_3309846139679773422_n

12313704_1012734782112282_6482784914123088353_n
12313950_1012734658778961_2471273052521352542_n

12316212_1012734535445640_6681648380633090657_n

12342314_1012734028779024_496640482701366492_n

12342559_1012734232112337_8936625071310674835_n

12346368_1012733755445718_6754239119522636541_n

12348082_1012733998779027_7280753618658166751_n

12348108_1012733645445729_2167633267667576143_n

12360049_1012733512112409_6596268972635617755_n

Una piccola anteprima di testi e tavole è a disposizione sul Catalogo della Mostra di Sarmede. Di seguito qualche immagine e il testo che le accompagna.

Senza ricetta è una questione di dita.

Dita che rubano lo zucchero, inventano polpette di sabbia, contano sillabe, si intrecciano nelle coccole. Dita che ridefiniscono ogni volta i confini tra piccolo e grande, gioco e poesia.

Una raccolta nata ispirandosi al modello remoto dell’haiku giapponese, al quale si fa un inchino e uno sberleffo affettuoso.
Ecco gli ingredienti da mescolare in dosi variabili:

Forma. Tre versi rispettivamente di cinque, sette, cinque sillabe. Ammesse licenze, un pizzico di nonsense e un paio di citazioni ben nascoste.

Esperienza e fantasia. Attraverso lo svezzamento il bambino inizia la contaminazione con il diverso da sé: un’avventura lunga una vita! E se nutrirsi è un atto necessario per entrare nel ciclo dell’universo, è pure vero che mangiare non è mai solo sopravvivenza. Intorno al cibo ruotano passaparola familiari e visioni del mondo, perciò come mangiamo dice di noi. Allo stesso modo, la qualità del nostro linguaggio racconta il vissuto e ciò che vogliamo diventare. E dunque ben venga l’haiku senza ricetta, questa poesia a bocconcini che si assume un po’ per gioco e un po’ sul serio. Anche questo è svezzamento.

Tempo e memoria. Cibo “per finta”, cucine impiastrate, mani rugose, occasioni speciali… Quante immagini familiari risvegliano una piccola manciata di farina o un boccone di lasagne?

Perché gli alimenti, così come la poesia, sono strumenti di relazione. E non v’è dubbio: consumati in compagnia sono più gustosi.

Senza ricetta è un albo illustrato adatto ai piccolissimi e un libro da prime letture per la brevità dei singoli testi. Per bambini e adulti (genitori, parenti, educatori) è un alleato per imparare insieme le molte potenzialità di una struttura semplice e flessibile come l’haiku. Buon divertimento!

Come si servono questi haiku? Sparsi su una tovaglia colorata non troppo elegante, come snack tra matematica e scienze oppure tutti in fila come spuntino prima della nanna. Perché alla fine, si sa, la fame più acuta è quella di storie.

12346315_1012735035445590_947855373158602220_n

12313704_1012735112112249_1789010854593896367_n

… e presto l’uscita ufficiale!

Annunci

3 thoughts on “641. Gli haiku Senza Ricetta a Sarmede

  1. Bruno ha detto:

    Amo tutto ciò….

  2. […] Haiku seduti sotto la luna ho riportato qualche componimento nato nel corso dei laboratori di Sarmede legati al libro di […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: